Cessione del Quinto Pensionati

Cessione del quinto pensionati

I pensionati possono avere molto interessate in questa tipologia di prestito e tutti gli Istituti di credito e le Società Finanziarie sono interessate al mercato rappresentato dalla cessione del quinto pensionati. Questo perché per il finanziatore il pensionato rappresenta:

  • una garanzia eccezionale avere l’Istituto che preleva la rata direttamente dal cedolino della pensione;
  • una garanzia eccezionale la non licenziabilità del pensionato;
  • ha un unico rischio: la morte, ma con una assicurazione adatta al rischio età il problema è risolto.

PrestitiA guarda alla cessione del quinto pensionati anche come soluzione economica di eventuali debiti accumulati dal pensionato al fine di fargli ottenere, da un lato, il massimo economico che può avere e dall’altro semplificare una situazione aggravata da particolari esigenze finanziarie. Come? Attraverso il consolidamento debiti. Utilizzare quindi la cessione del quinto pensionati per trovare la soluzione al debito ed abbassare le rate dei prestiti che in corso.

Il prestito al pensionato ha un limite, infatti superati i 75 anni non può essere finanziato con il prestito personale, ma lo può fare con la cessione del quinto pensionati.

La cessione del quinto pensionati può essere richiesta da tutti i pensionati sono però escluse:

  • pensione sociale ed assegni sociali;
  • invalidità civili;
  • pensioni di inabilità dei pensionati;
  • assegni a sostenere il reddito.

Quota cedibile della pensione.
Per poter procedere con la cessione del quinto pensionati deve richiedere la quota cedibile, che sarà pari ad 1/5 (un quinto) della pensione mensile al netto delle trattenute di legge. La deve richiedere all’Istituto di Previdenza, il quale verificherà la fattibilità e invierà al suo domicilio la comunicazione formale.

Sulla base della quota cedibile rilasciata dall’Istituto di Previdenza sarà proposto un preventivo che riporterà:

  • l’Istituto finanziatore;
  • la rata/mese;
  • la durata;
  • la cifra che sarà erogata;
  • il TAN (Tasso Annuo Nominale);
  • le Spese di Assicurazione, per le Commissioni, per Intermediari;
  • il TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale);
  • il Foglio Informativo;
  • le Privacy.

Il preventivo accettato dal pensionato permetterà di procedere con la stipula del contratto e alla notifica all’Istituto di Previdenza, il quale verifica che nel contratto siano state rispettate le normative di Legge in materia, il tasso di usura, la rata che coincida con la quota cedibile, il premio assicurativo ed il TAEG che deve comprendere tutte le spese della Cessione.

Con il Benestare dell’Istituto di Previdenza si procede quindi alla erogazione del finanziamento.

Affidati a PrestitiA, leader nella consulenza e preventivo cessione del quinto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

MutuiA: il sito di riferimento per il tuo preventivo mutuo su misura.