Author: admin

Cessione del Quinto per acquisto auto!

Si può chiedere la Cessione del Quinto per acquistare l’auto nuova così da restituire il debito direttamente prelevando la rata dallo stipendio?

Acquistare una nuova auto è oggi impegnativo, sono molte le richieste inevase per avere  segnalazioni di cattivo pagatore in corso dovute alle difficoltà economiche di questo periodo.

Allora ecco che diventa interessante per i dipendenti statali, pubblici e privati e per i pensionati ricorrere alla Cessione del Quinto, una soluzione che toglie qualsiasi imbarazzo al richiedente in quanto non deve dimostrare la propria integrità creditizia.

Ormai è una prassi consolidata presso gli Istituti di credito e le Società finanziarie.

Un trend in continua ascesa e la cui evoluzione solo nel 2015 ha registrato un + 6% risultando il finanziamento preferito degli italiani.

La Cessione del Quinto gode di tassi convenienti e di condizioni vantaggiose sia per la modalità del rimborso che per la rapidità della erogazione.

Per acquistare l’auto quindi una volta individuata quella ideale basta mettersi in contatto con PrestitiA ed i suoi consulenti e il finanziamento è presto trovato.

Affidati a PrestitiA, leader nella consulenza e nella Cessione Quinto Pensionechiedi una consulenza o un preventivo, è un Servizio gratuito!

Leggi di più

Cessione del Quinto in continua ascesa!

La Cessione del Quinto è ormai una realtà importante nel settore del Prestito alla persona e nel 2015 ha avuto una crescita superiore al 7% sull’anno precedente.

Un aumento favorito dalla crisi economica che dura ormai da oltre sette anni e dalle dure condizioni pretese da Banche e Società finanziarie per la concessione dei Prestiti personali tradizionali.

Tale situazione ha permesso da un lato di conoscere ed approfondire il mondo del Prestito attraverso la Cessione del Quinto e così salvare dal tracollo tantissime persone e intere famiglie e dall’altro di modernizzare e rendere competitivo, un Istituto, quello della Cessione del Quinto, che era gestito fino al 2005 da poche Banche ed era riservato solo a Dipendenti statali e pubblici, come fosse una esclusiva per pochi intimi.

Dal 2010 la Cessione del Quinto ha avuto continue modifiche indirizzate sempre ad un miglioramento delle condizioni.

I punti che sono stati toccati per i contratti di Cessione del Quinto in questi ultimi anni sono:

  1. Preventivo fornito su carta intestata con tutti i costi compresi nel TAEG,
  2. Prezzi competitivi,
  3. Verifica veloce della affidabilità del Datore Lavoro ai fini della finanziabilità,
  4. Tempi brevi per la concessione,
  5. In caso di chiusura anticipata sono detraibili i costi di assicurazione e per le commissioni relativamente al periodo non utilizzati.

Affidati a PrestitiA, leader nella consulenza e nella Cessione Quinto Pensione!

Chiedi una consulenza o un preventivo, è un Servizio per Te gratuito!

Leggi di più

Cessione Quinto Pensione

È dal 2012 che la Cessione Quinto Pensione è il Prestito per eccellenza!

Banche e Finanziarie si sentono più garantiti in quanto è un reddito sicuro e il prelievo fatto direttamente dall’Inps è per loro una ulteriore garanzia che permette di proporre preventivi molto interessanti.

Unico neo è il costo assicurativo che copre il caso Morte in quanto con l’età aumenta il rischio per il richiedente, ma aumenta anche per gli Istituti di credito che erogano la Cessione e per questo l’assicurazione ha un costo più alto. Rimane però il grande vantaggio per le famiglie che in caso di morte non incorrerebbero in rischi ereditari per la restituzione del residuo del finanziamento.

I vantaggi della Cessione Quinto Pensione:

  1. Tempi di valutazione molto veloci;
  2. Preventivi immediati;
  3. Erogazioni in tempi ristretti.

Un limite alla concessione della Cessione Quinto Pensione è dato dal tipo di Pensione. Infatti non possono averla coloro che godono di pensioni per:

  1. Invalidità Civile;
  2. Assegno Nucleo Famigliare;
  3. Assegno Sociale;
  4. Assistenza per Inabilità;
  5. Personale Bancario.

La Cessione Quinto Pensione gode della Garanzia INPS in quanto controlla e verifica che siano rispettata ogni condizione a tutela del Pensionato:

  1. Possesso dei requisiti richiesti da Banca d’Italia agli Istituti di Credito per l’erogazione della Cessione del Quinto pensionati;
  2. TAEG deve essere comprensivo di tutti i costi descritti in dettaglio nel contratto e non deve assolutamente superare il Tasso soglia fissato da Banca d’Italia;
  3. La rata ammessa non può essere superiore alla Quota Cedibile comunicata dall’INPS;
  4. Libertà di scelta della assicurazione da parte del richiedente come affermato all’art. 28 del DL 1/2012 alla quale tutti gli Istituti di Credito si devono attenere.

Scegliere la Cessione Quinto Pensione è oggi una certezza di tempistiche veloci e la sicurezza di risparmiare!

Affidati a PrestitiA, leader nella consulenza e nella Cessione Quinto Pensionechiedi una consulenza o un preventivo, è un Servizio gratuito!

Leggi di più

Rinnovo Cessione del Quinto dello Stipendio

Quando è possibile effettuare il rinnovo Cessione del Quinto dello Stipendio?

Vediamo insieme come viene regolamentato il rinnovo Cessione del quinto dello stipendio e delega di pagamento.

La legge 141/10 ha fissato come condizione, per il rinnovo Cessione del Quinto e della Delega, che siano trascorsi minimo i 2/5 rispetto alla durata originaria del primo contratto. Se si sottoscrivono contratti con durata decennale, si possono rinnovare solo se sono trascorsi 48 mesi (120 x 2 : 5).

La regola quindi è chiara, calcolando i due quinti del contratto decennale sottoscritto, otteniamo un periodo minimo e necessario per il rinnovo Cessione del Quinto pari a 48 mesi. Solo alla scadenza del 48° mese sarà possibile procedere con la rinegoziazione.

Ma se la durata è massimo di 60 mesi si può rinnovare prima della scadenza e senza tener conto dei 2/5 solo se si raddoppia la durata del contratto iniziale.

La nostra esperienza decennale ci rende specialisti nella valutazione per il rinnovo Cessione del Quinto. Siamo disponibili ad analizzare le vostre necessità, dovete solo compilare il modulo di contatto qui a fianco per inoltrare la richiesta di preventivo, è gratuito e soprattutto senza impegno. In brevissimo tempo sarete contattati da un consulente nostro partner con il quale potrete liberamente valutare e confrontarvi in ragione delle vostre necessità finanziarie.

Affidati a PrestitiA, leader nella consulenza e nel rinnovo Cessione del Quintochiedi una consulenza o un preventivo, è un Servizio gratuito!

Leggi di più

Cessione Quinto Consolidamento Rate

Cessione Quinto Consolidamento Rate, come funziona?

Analizziamo come la Cessione quinto consolidamento rate può aiutarci nel chiudere le rate di altri prestiti in corso.

La somma erogata dei Prestiti si riduce sempre più e costringe coloro che devono affrontare nuovi bisogni familiari a continue richieste trovandosi poi condizionati dal sommarsi di tante rate che ogni mese devono poi essere pagate.

Diventa così molto interessante conoscere quanto si può ottenere con la Cessione Quinto consolidamento rate la cui durata massima è di 120 mesi. L’erogato che si potrà ottenere potrà essere destinato a chiudere i Prestiti in corso.

La Finanziaria o l’Istituto bancario per fornire i preventivi della Cessione del Quinto devono conoscere i seguenti dati:

  1. se si è dipendenti a tempo indeterminato o in Pensione (cessione del quinto pensionati);
  2. lo stipendio netto percepito, la Quota cedibile se pensionato;
  3. i dati fiscali del Datore Lavoro;
  4. il TFR accumulato alla data…;
  5. se vi sono in corso altri finanziamenti presenti in busta paga.

La Finanziaria o l’Istituto bancario non può chiudere direttamente i Prestiti in corso, ma lo si deve fare direttamente.

Come fare?

Si deve richiedere alle singole Finanziarie o Istituti bancari di fornire la somma residua da pagare dei Prestiti in corso e allorquando se ne entra in possesso si saprà con precisione la cifra esatta da consolidare con la Cessione del Quinto.

È da questi due elementi, cifra massima erogabile a fronte dei vari residui da saldare, che si deciderà se procedere con la Cessione del Quinto.

I vantaggi della Cessione quinto consolido rate:

  1. Unica rata da pagare mensilmente, trattenuta direttamente in busta paga;
  2. Durata massima 120 mesi, permette di abbassare le rate mensili;
  3. Tassi di interesse molto vantaggiosi.

Chiedi la Cessione del Quinto consolido rate ai consulenti di Prestitia, troverai la soluzione all’ansia per il pagamento mese dopo mese delle tante rate.

Chiedi una consulenza o un preventivo di cessione quinto consolidamento rate, è un Servizio gratuito di Prestitia.

Prestitia si propone per analizzare la tua storia e la tua necessità economica, interpellaci.

Leggi di più

La Cessione del Quinto e Prestitia!

La Cessione del Quinto e Prestitia!

Cessione e Delega del Quinto dipendenti e pensionati è il Prestito per eccellenza con Garanzia il TFR per i dipendenti e la Pensione per i pensionati.

Banche e Finanziarie considerano questa operazione sicura in quanto la Legge 180/50 e successive modifiche obbliga il contraente ad assicurarsi sia per il caso Morte o Inabilità che per la Perdita Lavoro, che non si fa per coloro che sono in pensione.

L’erogazione del finanziamento avviene solo dopo che è stato valutato positivamente il Datore Lavoro da parte della assicurazione in quanto Terzo Datore di Ipoteca.

Il motivo per il quale la Cessione del Quinto è valutata il Prestito per eccellenza deriva dal fatto che sono finanziabili sia coloro che sono segnalati come Cattivi Pagatori che coloro che sono Pignorati e/o Protestati.

Prestitia informa!

Chiedi una consulenza o un preventivo, è un Servizio gratuito di Prestitia!!

Leggi di più

Posso chiudere la Cessione del Quinto in caso di passaggio diretto?

Sto per essere licenziata e riassunta presso la stessa azienda che cambia ragione sociale ed oggetto della attività.

Le persone saranno licenziate e poi riassunte. Coloro che hanno lasciato il TFR in azienda lo avranno mentre io che ho il TFR nel Fondo……. Vorrei utilizzarlo per chiudere la Cessione del Quinto in corso.

Il sindacalista mi ha detto che non posso in quanto il TFR è nel Fondo e la riassunzione avviene per passaggio diretto. I soldi li avrò, non li ho persi lui dice.

Sono preoccupata, cosa posso fare? Attendo un vostro chiarimento, grazie, Filomena.

Al di là di quanto affermato dal sindacalista.

Se ci sarà liquidazione nel passaggio da una ragione sociale ad un’altra in automatico la Finanziaria avrà titolo per prelevare il TFR fino alla concorrenza del residuo della sua Cessione del Quinto e quindi chiudendola in automatico.

Questo se il TFR sarà sufficiente a coprire l’intero residuo della Cessione del Quinto che ha in corso, in caso contrario se le rimanesse una parte scoperta può lei decidere come procedere con il saldo, se rateizzato o saldarlo in unica soluzione.

Come fare?

Invii raccomandata AR alla Ditta che la licenzia e alla Società Finanziaria in cui lei comunica dettagliatamente:

  1. quanto sta avvenendo: allegando le comunicazioni ricevute per il licenziamento e la riassunzione presso l’azienda che ha cambiato ragione sociale,
  2. la sua intenzione di approfittare di tale operazione per chiudere la Cessione del Quinto che ha in corso,
  3. che attende di avere comunicazione formale dalla Società Finanziaria del residuo della Cessione del Quinto da saldare,
  4. che autorizza allo scopo sia la Ditta che la Società Finanziaria ad utilizzare il Fondo…… a lei intestato per quanto servirà a coprire il residuo.

La Ditta e la Società Finanziaria con questa sua autorizzazione saranno in grado, avendone titolo per delibera giudiziaria, di dare corso a quanto da lei richiesto.

Prestitia informa!

Chiedi una consulenza o un preventivo, è un Servizio gratuito di Prestitia!!

Leggi di più

Posso integrare la Cessione del Quinto?

Sono un dirigente d’azienda ed ho in corso una Cessione dello Stipendio da due anni della durata di 84 mesi, non posso rinnovarla per avere liquidità che mi serve per motivi sanitari. La Cessione in parola è di circa la metà di quanto in realtà posso avere con il mio stipendio. Cosa posso fare? Mi è già stata rifiutata dalla Banca ………….. Ho veramente urgenza, e vi ringrazio in anticipo se potrete risolvere il mio caso. Pier Giacomo ……..

La Cessione del Quinto dello Stipendio che ha in corso sarà rinnovabile a fine 2015 circa.

Immagino che l’urgenza sia tale che non può attendere fino ad allora.

In genere i Datore Lavoro sono restii a concedere una seconda Cessione soprattutto per motivi burocratici e potrebbe essere il suo caso, oppure potrebbe anche essere che la Ditta Datore Lavoro non sia più assicurabile da una o più assicurazioni. Da questo potrebbe dipendere il rifiuto!

Le stesse Società Finanziarie sono restie ad assumersi rischi in questo periodo di crisi.

Ritengo possibile trovare una soluzione al suo problema e pertanto sarà utile fare una analisi dettagliata della sua situazione.

Per fornirle la consulenza di cui ha bisogno dobbiamo contattarla direttamente e per farlo abbiamo bisogno della sua autorizzazione alla Privacy, senza non possiamo operare.

Per autorizzarci deve andare al sito www.prestitia.it , cliccare su richiesta preventivo rispondere alle poche domande che sono li scritte e cliccare poi su Privacy.

Ribadisco senza alcun impegno formale per lei.

Nel brevissimo sarà contattata dal consulente con il quale potrà liberamente valutare e confrontarsi in ragione delle sue necessità finanziarie

Prestitia informa!

Chiedi una consulenza o un preventivo, è un Servizio gratuito di Prestitia!!

Leggi di più

Cessione del Quinto dello Stipendio – Licenziamento!

Cessione del Quinto dello Stipendio – Licenziamento!

La Cessione del Quinto dello Stipendio, come dice la parola Cessione, cede alla Società Finanziaria il quinto dello stipendio a fronte di una determinata somma erogata per una determinata durata contrattuale.

Chi si incarica del versamento delle rate mensili è il Datore di lavoro identificato dal giudice come Terzo Datore di Ipoteca. Il cui significato è che il Datore di Lavoro è responsabile dei pagamenti delle rate mensili da restituire alla Società Finanziaria e di trattenere il TFR nella disponibilità della Società Finanziaria fino alla conclusione del contratto che coincide con il pagamento dell’ultima rata.

Il caso interruzione del rapporto di lavoro può avvenire per:

  1. Licenziamento per esubero del personale o per ristrutturazione aziendale;
  2. Licenziamento per Chiusura attività o Fallimento della Ditta;
  3. Licenziamento per Giusta Causa;
  4. Dimissione volontaria personale.

La Cessione del Quinto dello Stipendio è regolamentata dalla Legge 180/50 e successive modifiche e prevede l’obbligatorietà della stipula di due coperture assicurative:

  1. Causa Morte e/o Inabilità;
  2. Perdita Lavoro per Licenziamento o Chiusura Ditta.

Questo significa che la copertura assicurativa Perdita Lavoro non è valida per i casi di Licenziamento Giusta Causa e per Dimissione Volontaria personale!!

Come si comporta la Finanziaria in caso di Licenziamento?

Il Datore Lavoro ha l’obbligo di avvisare del licenziamento la Società Finanziaria, la quale provvederà a richiedere il versamento del TFR a copertura del residuo della Cessione del Quinto. Se il TFR non dovesse essere sufficiente a coprire il residuo della Cessione la Società Finanziaria richiederà l’intervento della Assicurazione, ma lo farà solo per i casi 1 e 2 su descritti.

Nessuna altra somma può essere richiesta oltre il TFR e se dovesse accadere che la Società Finanziaria dovesse richiedere somme oltre il TFR si deve ricorrere immediatamente nei confronti del Datore Lavoro e della Società Finanziaria.

Va inoltre sottolineato che l’Assicurazione non potrà in seguito rivalersi nel modo più assoluto sulla persona assicurata per il pagamento della somma che ha versato alla Società Finanziaria.

Era un uso del passato che la legge ha vietato ormai da tempo. L’assicurazione ha l’obbligo di coprire per intero il rischio dell’assicurato.

Prestitia informa!

Chiedi una consulenza o un preventivo, è un Servizio gratuito di Prestitia!!

Leggi di più
MutuiA: il sito di riferimento per il tuo preventivo mutuo su misura.